Intervisto Vito Paternoster, vino Aglianico

Continua la serie di interviste ai vignaioli che per me sono persone appassionate, che progettano un territorio e lo trasformano per produrre un piacere.

Passione, emozione, figlio, miracolo... ecco come Vito Paternoster, parla del suo Aglianico! E' proprio vero che degustando il vino, si gusta più profondamente la vita, con ottimismo e slancio.

Vignaiolo di oggi è:   

VITO PATERNOSTER

Cantina:

PATERNOSTER

Paternoster vini by ilvinoconadri.com

 

Raccontami di te:

Tardivo il mio approccio alla vigna, ma quando orgoglio di appartenenza e passione mi hanno posseduto, non me ne sono piu’ andato

Cos’è per te il vino:

Compagno dell’uomo, il vino aggrega, non divide. Non semplice bevanda, ma emozione in …purezza.

In che modo la vita ti ha portato a produrre vino?

A caccia col nonno e poi tra i filari col babbo che mi hanno raccontato ogni punto  del nostro magico Vulture, ormai parte del mio DNA; una bussola

Cosa ti appassiona del tuo lavoro?

Il vino e’ vita; pianta, frutto, succo e finalmente VINO. Un miracolo del quale sei testimone e custode

vigna Aglianico az Paternoster by ilvinoconadri.com

Qual è il tuo progetto sulla tua vigna?

Rigoroso rispetto dell’ambiente evitando tecniche invasive ,osservando il mutamento dell’ecosistema

Il tuo è un vino di tradizione o innovazione?

La nostra storia ci impone TRADIZIONE. Qual’e’ pero’,  la soglia tra tradizione e innovazione?

Qual è il vino che produci che ti sta dando soddisfazioni e perché?

Tutti sono nostri figli verso i quali nutriamo pari venerazione. L’ultimo nato, ancora un Aglianico in purezza, CALIBRO 1919, dedicato al babbo, ci sta prendendo particolarmente….

Aglianico Calibro az Paternoster by ilvinoconadri.com

Scheda del vino CALIBRO millenoventodiciannove

Tipologia : Rosso secco, fermo

Terreno e Microclima: Origine vulcanica, forti  escussioni termiche. Al vino mineralita’, eleganza ed austerita’.

Tipologia di allevamento della vite: Guyot

Denominazione:  DOC

Zona di produzione: Barile, Vulture

Regione: Basilicata

Vitigni: Aglianico 100%

Gradazione: 14% vol

Acidità:  5,70 g/l

Zuccheri residui: 0,3 g/l

Vinificazione: classica di uve diraspate

Affinamento: botti e barriques + bottiglia

 

Descrizione organolettica:

Colore: rosso rubino vivo

Profumi: intenso, complesso, frutti rossi

Gusto: frutti, spezie, mineralita’

Temperatura di servizio: 16/18°

n° di bottiglie / anno: 3.000 annata 2011 anno zero

prezzo consigliato in enoteca: €.  35,00

 

Abbina il tuo vino a:

un cibo Costolette di agnello nostrano scottadito. Struttura e mineralita’ supportano alla perfezione l’importanza del piatto in questione

un luogo da visitare Cattedrale di Santa Maria Assunta di Melfi del 1076

un’opera d’arte  Bronzi di Riace esposti nel Museo Archeologico di Reggio Calabria

un brano musicale  Fly di Ludovico Einaudi

un libro o una poesia Storia controversa dell’inarrestabile fortuna del vino Aglianico nel mondo,  di Gaetano Cappelli (romanzo)

un proverbio  dove regna il vino, non regna il silenzio

Consigliami una manifestazione sul vino  Aglianica Wine Festival itinerante nell’area Vulture, a fine settembre

per maggiori info sulla cantina vai al sito  www.paternostervini.it

 

Il vino è ottimismo! Scopri come degustalo con i miei video corsi di degustazione del vino online 

Regalati momenti di vero piacere

Chiedi subito i video gratuiti 

corso di degustazione vino by ilvinoconAdri


1 Commento

Andrea
Andrea

January 30, 2016

Mi sono appassionato alle tue i interviste
Domande uguali, risposte che aprono mondi.
Passione, emozione, DNA, miracolo, questa è Italia

Leave a comment

I commenti devono essere approvati prima di essere visualizzati.