Intervisto Giorgio Pelissero, vino Barbaresco

Continua la serie di interviste ai vignaioli che per me sono persone appassionate, che progettano un territorio e lo trasformano per produrre un piacere.

Oggi Giorgio Pelissero ci conduce nelle terre del Barbaresco per raccontarci la sua storia di vita e cultura in Piemonte, dove i giovani della sua generazione hanno potuto mantenere le proprie radici e dove “Vin bun fa bun sang”, con un'eleganza unica al mondo.

Vignaiolo di oggi è:   

GIORGIO PELISSERO 

Cantina:

PELISSERO AZIENDA AGRICOLA VITIVINICOLA DI PELISSERO GIORGIO

Giorgio Pelissero Barbaresco IlvinoconAdri

Raccontami di te:

Sin da bambino sognavo di guidare il trattore, girare per i campi e vivere le mie giornate a contatto con la natura. Così ho fatto e da lì sono partito con un piccolo appezzamento di terreno che oggi si è evoluto in un’azienda di 40 ettari sulle colline del Barbaresco. E quando, ancora oggi, ho un po’ di tempo libero continuo a guidare il trattore.

Cos’è per te il vino:  

Una storia di vita e di cultura che ha permesso a me e ad altri giovani come me di mantenere le proprie radici su queste terre.

In che modo la vita ti ha portato a produrre vino?

Purtroppo l’acqua da sola non la digerisco…

Cosa ti appassiona del tuo lavoro?

La possibilità di godere di tutta la filiera produttiva.

Mettere a dimora una piantina di vite e dopo anni vedere i frutti di quella piantina trasformati su un tavolo magari a migliaia di chilometri di distanza da dove la piantina li ha prodotti. È qualcosa di veramente emozionante.

Qual è il tuo progetto sulla tua vigna?

Molti di noi conoscono spesso meglio le proprie viti dei propri familiari. Viti che vengono curate, coccolate, seguite in ogni passo con rispetto e amore. Ecco, vorrei che anche in futuro si continuasse con gli stessi ideali, che sarebbe bello venissero trasmessi alle nuove generazioni.

Il tuo è un vino di tradizione o innovazione?

Creiamo il nostro prodotto con gli stessi vitigni della nostra tradizione, senza stravolgimenti e senza grosse novità.

Una volta però tutti zappavano a mano con molta fatica, oggi per fortuna le macchine e l’innovazione hanno contribuito ad alleviare un po’ quella che era la fatica quotidiana.

Qual è il vino che produci che ti dà più soddisfazioni e perché?

Siamo produttori di Nebbiolo nella zona del Barbaresco e quindi sicuramente il Barbaresco è il nostro vino più importante.

Ne produciamo inoltre uno che porta in etichetta il nome di mio nonno e quindi…

barbaresco Pelissero Vanotu da IlvinoconAdri 

Scheda del vino

BARBARESCO DOCG VANOTU

Tipologia : fermo, secco

Terreno e Microclima:   Il vino viene prodotto in una vigna esposta completamente a sud ad un’altezza che varia tra i 300 e i 350 metri sul livello del mare. Terreno tendenzialmente calcareo con vini sempre molto morbidi ed eleganti, con una forte presenza varietale e note di fiori ed erbe come il timo, la salvia, la menta, la camomilla, i petali di rosa e una miriade di altre sensazioni.

Tipologia di allevamento della vite: gujot

Denominazione:  DOCG

Zona di produzione: Comuni di Barbaresco, Treiso e Neive

Regione: Piemonte

Vitigni: Nebbiolo 100%

Gradazione: 14,5 % vol.

Acidità:  6 grammi litro

Zuccheri residui: 3,5 grammi litro

Vinificazione: in acciaio

Affinamento: in legno

Descrizione organolettica:

Colore: rosso rubino intenso con appena pronunciati riflessi aranciati

Profumi: varietali floreali in fiori secchi ed erbe aromatiche

Gusto: sapido, pieno, caldo, leggermente astringente e di grande eleganza

Temperatura di servizio: 16-18°C

n° di bottiglie / anno: 15.000

prezzo consigliato in enoteca: €.  60,00

Abbina il tuo vino a:

un cibo  coniglio arrosto ai profumi di campagna – carne bianca delicata che il vino esalta, evidenziando le note delle erbe aromatiche usate per la cottura

un luogo da visitare  Wall of Sound Gallery di Alba

un’opera d’arte le fotografie di Guido Harari

un brano musicale “Piemontesina Bella”

un libro o una poesia “Saper gustare il vino” di Enrico Bernardo

un proverbio “Vin bun fa bun sang” (“il vino buono fa buon sangue”)

Consigliami una manifestazione sul vino  Barbaresco a Tavola, a maggio

per maggiori info sulla cantina vai al sito www.pelissero.com

 

regalati un viaggio nel gusto e sperimenta nuove emozioni
scegli il tuo
VIDEO CORSO DI DEGUSTAZIONE VINO 
online da tablet, pc e smartphone
corso degustazione vino tutorial online by ilvinoconadri

2 Commenti

maurogogni
maurogogni

October 09, 2016

sono passato nella vostra splendita zona e assaggiato il barbaresco vanotu alla ciau del vento spero di tornare presto e vedere la vostra cantina Complimenti

Giulio Tonni
Giulio Tonni

November 09, 2015

Gentile Adri
Bellissima intervista che offre speranza per il futuro della nostra bella Italia
Importante mettere in luce giovani imprenditori cosi bravi
Complimenti!

Leave a comment

I commenti devono essere approvati prima di essere visualizzati.