Enoturismo e degustazione

Go, galleria olfattiva di Zeni1870 vince il premio “Donne Vino Design”

La storica casa vitivinicola di Bardolino, Zeni1870,  si è aggiudicata il riconoscimento istituito dall’Associazione Nazionale Donne del Vino ideato per premiare la sensibilità femminile che negli anni ha saputo rivoluzionare il look dell’enologia.

Go è la prima Galleria Olfattiva ideata da Elena Zeni.  quinta generazione dell'azienda.

 

Continua la lettura >

Vino al Fuorisalone del design con Legnati Milano

Cosa ci fa il vino al Fuorisalone del Mobile e del Design di Milano?

Tra gli eventi diffusi in occasione del Salone Internazionale del Mobile e del Design, che richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo, c'è anche @ilvinoconadri come partner enoico di LegnatiMilano.

LegnatiMilano è un marchio di design specializzato in mobili di lusso ed interior. che presenta la collezione Barrique, ispirata al mondo del vino.

 

LegnatiMilano al #Fuorisalone2019

Continua la lettura >

a Vinitaly 2019 torna #Youngtoyoung

a Vinitaly partecipo a #YoungtoYoung2019 , un'occasione di incontro tra produttori e wineblogger, organizzata da Paolo Massobrio e Marco Gatti. 

Anche quest'anno ci fanno scoprire 3 cantine italiane: Cantina Lazzari, Tenute Pacelli e Cantina Abrigo Giovanni. Mi piace incontrare i vignaioli, persone appassionate, che progettano un territorio e lo trasformano per produrre un piacere. Mi piace quando si raccontano, mi piace dar voce ai loro racconti.

 

#youngtoyoung2019

 

Continua la lettura >

Vinitalybio 2019: vino biologico e biodinamico

a Vinitalybio le aziende hanno l’opportunità di presentarsi e nell'enoteca “bio” dare visibilità alla una linea biologica certificata. Si discute molto di bio o non bio e in questi anni ho sentito molte stupidaggini e pregiudizi che creano solo una grande disinformazione sul tema. 

Sgomberiamo il campo IL VINO DEVE ESSERE BUONO questo è un principio  inderogabile.

vinitaly bio

Diffidate assolutamente da chi vi spaccia le puzzette, le ossidazioni, le acetificazioni o le riduzioni del vino come testimonianza del biologico MENTE SPUDORATAMENTE! Vi sta ingannando e truffando. 

Ecco i vini che ho personalmente degustato e che vi consiglio, perché sono proprio buoni.

Continua la lettura >

ORNELLAIA, LEON LIANG E DEMI LI VINCITORI DEL PREMIO INTERNAZIONALE VINITALY 2019

E il Premio Internazionale Vinitaly viene attribuito a personalità o aziende o istituzioni italiane ed estere che si sono distinte per il loro impegno nel campo enologico. La consegna del riconoscimento durante la cena di Gala che precede il primo giorno di fiera, dove Madeline Puckette è stata proclamata Communicator of the Year 2019.

Molta Cina nei tre importanti nomi si aggiungono all’albo d’oro del Premio Internazionale Vinitaly, destinato ad aziende o professionisti che si siano particolarmente distinti per lo sviluppo qualitativo della viticoltura e dell’enologia, in Italia e all’estero, istituito da Veronafiere nel 1996 in occasione del trentennale della rassegna.

La cantina Ornellaia come riconoscimento dell’eccellenza dei suoi vini. Uno dei fondatori della più importante e innovativa scuola di educazione al vino in Cina Leon Liang.  L’enologo che per primo ha portato un vino cinese a vincere un premio internazionale Demei Li.

Continua la lettura >

cantina Poggio Cagnano in Maremma

Sangiovese, passione e Maremma, ecco i principali ingredienti che la cantina Poggio Cagnano mette in bottiglia. Apprezzo l'attenzione per l'ambiente di Poggio Cagnano, che produce vini biologici, raffinati. I vigneti sono in alta quota, sui terreni vocati, affacciati sull’Argentario, nel cuore della Maremma. Oggi ho degustato il Selvoso, blend di Sangiovese e Ciliegiolo, vino DOC Maremma Toscana tipico del territorio in cui sono riassunti tutti i suoi profumi e le sue sfumature.

 

Continua la lettura >

profumo del vino e meccanica quantistica dell'olfatto

Cosa c’entra l’odore del vino con la meccanica quantistica?

Mi hanno spiegato che ciò che percepiamo come odore è dato dalle molecole odorose che si incastrano nei recettori del naso come chiavi nelle serrature, ma perchè il cianuro odora di mandorla anche se le due molecole hanno forme diverse? Ce lo spiega la meccanica quantistica.

Continua la lettura >