Borgogna Montrachet: la vigna del batard

Molti sanno che i vini più prestigiosi al mondo arrivano dalla Francia.

Qualcuno sostiene che dipenda dal fatto che i francesi siano partiti per primi, qualche secolo fa, a selezionare i vigneti, i vitigni e le tecniche di cantina per ottenere la massima qualità dei vini.

Altri dicono che siano bravissimi nel marketing, sfruttando anche la loro mania di grandeur con l'uso di parole fascinose come Première cru e Grand cru nemmeno paragonabili, per grado di seduzione, ai nostri inintelligibili DOC e DOCG.

 

Montrachet grand cru vigna

 

Forse non tutti sanno che i nostri cugini d'oltralpe sono stati bravissimi a valorizzare anche una vigna che ha un nome ben poco grandioso ma certamente intrigante:

Bâtard Montrachet 

si pronuncia monrascè .. la T non si sente e tradotto letteralmente suona "Bastardo Montrachet" , da cui viene prodotto un superbo vino bianco secco, longevo (supera elegantemente un decennio) aristocratico e sontuoso, da uve chardonnay.

Uno tra i vini più rinomati al mondo.

 

BORGOGNA Côte de Beaune

Ma come hanno fatto?

Ci troviamo in Borgogna, tra Digione e Lione per internderci, nella Côte d'Or, in cui nacque la vinificazione moderna e più precisamente nella Côte de Beaune, a sud della bella cittadina di Beaune. 

La particolarità di questi luoghi è che in pochi ettari di terra, prevalentemente calcarea, sono concentrati ben 5 Grand Cru da leggenda

 

lA LEGGENDA

c'era una volta ...

nel villaggio di Puligny, un gran signore di nome Montrachet, che perse l'amato figlio, partito come cavaliere per una crociata.

Per consolarsi dall'immane dolore il buon Signore si unì biblicamente alla giovin pulzella del villaggio, che gli fece dono di un secondo figliolo. Tutto il popolo fu quindi chiamato a raccolta, per festeggiare l'arrivo del nuovo nato.

In memoria di questi straordinari eventi, ben 5 vigneti di Borgogna, posti tra i comuni di Puligny Montrachet e Chassagne-Montrachet, furono intitolati ad imperitura memoria: 

 

 

Bienvenues Batard Montrachet Gran Cru vigna

Montrachet 

(il gran signore), copre 7.99 ha e produce 310 hl di vino

Chevalier Montrachet

(il figlio cavaliere) , copre 7.08 ha e produce 304 hl di vino 

Bâtard-Montrachet

(il figlio avuto con la pulzella), copre 11.09 ha e produce 502 hl di vino

Bienvenues-Bâtard-Montrachet

(il popolo accoglie il nuovo nato), copre 3.68 ha e produce 163 hl di vino

Criots-Bâtard-Montrachet

(... ?...), copre solo 1.57 ha e produce appena 73 hl di vino 

Ai nostri giorni, data la limitata estensione delle vigne di Bâtard-Montrachet, pare che le famiglie dei soci proprietari, Villaine e Roch abbiano deciso di destinare il vino prodotto esclusivamente al consumo interno...  bâtard o égoïste ?

 un ultimo consiglio

NON BERE MAI VINO

 per apprezzare un vino, bisogna saperlo degustare
Ok, è il tuo giorno fortunato!
in tanti hanno colto l'opportunità di seguire un
VIDEO CORSO ONLINE DI DEGUSTAZIONE VINO
VIDEO CORSO ONLINE DEGUSTAZIONE VINO - FORMAZIONE VINO SOMMELIER

ORA SCEGLI IL TUO!

da PC smartphone e tablet
 
seguimi anche su  Facebook  Twitter  Instagram
e sul blog di giallozafferano per consigli di abbinamento cibo e vino.

 


Leave a comment

I commenti devono essere approvati prima di essere visualizzati.