Enoturismo e degustazione

Sicilia, vino Grecanico e alici marinate

Sicilia isola di fascino e di contrasti. Spiagge di sabbia finissima o di pietra lavica tagliente, sole, mare. Cultura, storia e templi della magna Grecia, tra le campagne solitarie dove cantano le cicale. Quiete e terremoti. Il vulcano e la città

La Sicilia sa bene come prenderti per la gola. Oggi ho deciso di degustare un piatto di alici crude marinate freschissime, con un contorno di fagiolini, condito con un filo d’olio extravergine di olive di nocellara . Quale vino esalta il gusto delle mie alici marinate?

Planeta by ilvinoconadri.com

per fare un regalo originale, dai un'occhiata ai miei video corsi online , da pc, smatphone o tablet, sulla degustazione del vino, per dare più gusto alla tua vita

Continua la lettura >

Saronno, Tagliatelle allo speck e Gewürztraminer

Tagliatelle con speck e salsa allo zafferano. Per scegliere il vino giusto, analizzo le caratteristiche gustative del piatto. Le tagliatelle, sembra banale, ma non sono semplice pasta, fatta con acqua sale e farina. L’aggiunta dell’uovo le rende un po’ più strutturate. Lo zafferano ...

Ordino un Gewürztraminer, un vitigno aromatico, fruttato dal riconoscibile sentore di litchi. Suadente in bocca. Chissà se hanno quello della cantina Ritterhof, i cui vitigni adocchiano il lago di Caldaro, lassù in Alto Adige, dove il microclima è perfetto per questo vitigno.

per farti un regalo originale, dai un'occhiata ai miei video corsi online , da pc, smatphone o tablet, sulla degustazione del vino, per assaporare ogni attimo della tua vita

Continua la lettura >

vino Etna rosso Nerello mascalese con funghi porcini a Taormina

Gita in Sicilia, mi fermo al Grand hotel Baia Verde di Acicastello, dove mi sento coccolata e posso  assaporare il respiro del mare, lasciandomi cullare dal canto delle onde. Però è sul vulcano che oggi voglio pranzare, per assaggiare gli spettacolari funghi dell’Etna, con costolette d'agnello. 

Scelgo un Etna Rosso doc, dell’azienda Girolamo Russo. Per trattarmi bene, il San Lorenzo, con prevalenza di nerello mascalese e qualche traccia di nerello cappuccio, vinificato da antiche vigne che raggiungono anche i 100 anni e crescono a 750 metri sul livello del mare, allevate ad alberello, con le radici che affondano nella terra lavica. Il gusto un po’ erbaceo dei funghi alla brace dialoga col tannino del vino.

Se vuoi farti un regalo originale dai un'occhiata ai miei  video-corsi online da tablet, pc e smartphone, sulla degustazione del vino, e scopri come assaporare ogni attimo della tua vita.

Continua la lettura >

vite a piede franco: Tintore di Tramonti

In viaggio lungo la costiera amalfitana, luogo magico e meraviglioso, in cui i cittadini della nobile Repubblica Marinara accolgono turisti da tutti il mondo, non tutti sanno che esiste un paesino, chiamato Tramonti, arroccato nel cuore della penisola, lontano dal mare, in cui, abbandonati i paesaggi mozzafiato, troviamo le vigne ultracentenarie di Tintore.

 

vite a piede franco tintore di tramonti

Incontro Gaetano Bove, dell'azienda San Francesco a Tramonti, che mi narra la storia delle sue vigne centenarie. Il Tintore di Tramonti, nome evocativo per un’uva che sa dare emozioni, affonda le sue radici a piede franco. Ricordo che, grazie agli importanti scambi commerciali con le Americhe, i transatlantici portarono in Europa la fillossera, un parassita che a fine ‘800 distrusse le radici delle viti francesi e nei primi decenni del secolo scorso annientò anche quelle italiane. Da allora la maggior parte delle viti europee sono piantate sul “piede americano” resistente alla fillossera.

Continua la lettura >